Focacce lievitate






Un altro lievitato che ho sfornato, e che mi ha tanto soddisfatto!
Ho pensato a chi non usa il lievito madre solido, liquido o secco,non posso certo dire che vi durerà 2 mesi, e tanto meno non è un lievitato che rientra nei disciplinari ufficiali, ma di sicuro rientra nelle mie ricette preferite ^_*

Dunque ho fatto 2 focacce, una sparita prima di subito, ^_^  l'altra l'ho insacchetta per bene e aperta dopo 5 giorni, beh morbida come appena fatta, per niente asciutta ed è rimasta così anche dopo 3 giorni, poi è finita ^__^

Non scandalizzatevi se tra gli ingredienti vedete la Mayo, l'ho usata perchè facendoci un pane, che pubblicherò presto, mi ha lasciato il pane morbido come appena fatto anche dopo 3 giorni senza il bisogno neppure di riscaldarlo. Ho pensato quindi di fare una prova e metterla anche in un lievitato più complesso.

Ho messo anche 1 gr lecitina di soia in polvere, se non l'avete potete sciogliere in poca acqua la lecitina di soia quella in granuli che si trova al super, nella misura di 8 gr,  come ho fatto in questo pane 

Detto questo mani in pasta !!

Ingredienti per 2 stampi diam. 17 h. 5

500 gr manitoba W400 (tibiona)
80 gr latte
1 cucchiaino di malto di grano
12 gr lievito di birra fresco
2 uova medie
180 gr zucchero
1 gr lecitina di soia in polvere (facoltativa)
12 gr latte in polvere (facoltativo)
40 gr mayo allo yogurt
110 gr di burro bavarese morbido
3 cucchiai di liquore amaretto
42 gr di latte
buccia di 2 arance bio
10 gr di sale

Glassa
50 gr farina mandorle
30 gr farina nocciole
210 gr zucchero a velo
albume q.b.

Copertura:
granella di amaretto, mandorle e zucchero a granella

Tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente.
Consiglio l'uso di una impastatrice e di una buona farina di forza.

ore 15,45 lievitino
sciogliere il lievito con il malto,80 gr di latte e 100 gr di farina.
Coprire e lasciare lievitare fino al raddoppio.

ore 17,00 primo impasto
Al lievitino iniziare ad unire 100 gr di zucchero, poi parte della farina,200 gr, la lecitina e un uovo alla volta, dando tempo che vengano assorbiti, terminare con la farina e 60 gr di burro morbido
Si deve ottenere un impasto omogeneo e lucido.
Coprire e fare lievitare fino al raddoppio

ore 19,45 secondo impasto
Al primo impasto unire i rimanenti 200 gr di farina, il latte in polvere, 80 gr di zucchero, la buccia delle arance, unire in 3 volte la mayo e il burro morbidi, poi il liquore e il latte necessario a rendere il composto lucido e omogeneo, nel mio caso 42 gr.
Copro con pellicola  e lascio lievitare circa un'ora poi sigillo con pellicola e passo in frigo nella parte meno fredda.

Mattino ore 6,30 tiro fuori dal frigo e lascio a temperatura ambiente 1 ora e mezza.

Poi lo passo sulla spianatoia, faccio 1 giro di  pieghe a raggio, lo divido e metto l'impasto nei 2 stampi.

Posiziono gli stampi in una placca da forno li spennello con poco latte e li metto a lievitare. Per me circa 4 ore.

Nel frattempo preparo la glassa:
Mescolare le farine e lo zucchero e metto poco albume per volta fino a rendere una glassa bella densa.

Quando l'impasto arriva a circa a 1 cm dal bordo, accendo il forno  a 160 gradi.

Quando il forno è in temperatura, metto la glassa in una sac a poche, copro gli impasti, termino con mandorle, granella di zucchero e granella di amaretto.

Infornare per circa 35/40 minuti.

Fare la prova stecchino.

Nota:
Io fuori dal forno non le capovolgo.

La lecitina è facoltativa, ma tenete presente che rallenta il raffermamento del prodotto finito.



                    Auguri di  Buona Pasqua!!



Colomba 2014






Buongiorno e buona settimana!
Oggi vi propongo  la ricetta della mia versione personale di questo lievitato.

Tutte le info sulla pasta di riporto le trovate qui, altre ricette per Pasqua invece qui

Dopo tagliata si mantiene bene per 4 giorni chiusa in un sacchetto per alimenti poi inizia ad asciugarsi un pò, invece se conservata intera e ben chiusa rimane come appena fatta anche dopo 5 giorni.

Per i rinfreschi della pasta di riporto ho proceduto come nel post precedente della colomba con pasta di riporto.
Nei rinfreschi si deve usare la stessa farina che si userà per la ricetta
Dai rinfreschi ho prelevato 250 gr di pasta di riporto.

Le farine usate sono del Molino Rossetto

Ho iniziato a fare il lievitino alle 15,30
50 gr farina 0 per pizza
50 gr latte
5 gr lievito di birra fresco
1 cucchiaino di miele
impasto velocemente, copro con panno umido e lascio lievitare per 2 ore.

Ingredienti primo impasto ore 17,30
Lievitino precedente
250 gr pasta di riporto
300 gr manitoba
60 gr farina 0 per pizza
150 gr di zucchero
6 tuorli
100 gr burro bavarese morbido
25 gr di latte

L'impasto lo faccio con l'impastatore o con la macchina del pane,
Inserire la pasta di riporto e il lievitino, avvio e unisco tutto lo zucchero, poi inizio ad alternare la farina con 2 tuorli alla volta, dando tempo che vengano assorbiti ad ogni aggiunta, dopo che i tuorli sono stati assorbiti unisco il burro in 4 volte sempre alternato dalla farina, da ultimo solo se serve unire il latte.
Per questo impasto ci sono voluti circa 35 minuti.
Poi lascio a temperatura ambiente per circa 1 ora, poi copro bene con pellicola e passo in frigo nella parte meno fredda.

Al mattino ore 6,30 tiro fuori dal frigo. Lo lascio a temperatura ambiente, deve triplicare.
Lo metto anche nel forno tiepido e spento per dagli una'aiutino.

Nel frattempo preparare l'emulsione e la crema pasticcera + eventuale lievitino**

Secondo Impasto ore 9 circa
tutto il primo impasto
**lievitino
100 gr di crema pasticcera a temperatura ambiente
14 gr sale
10 gr zucchero vanigliato
20 gr zucchero semolato
80 farina 0 per pizza
80 manitoba
emulsione (fatta con 30 gr burro bavarese, 15 gr miele 3 cucchiai liquore amaretto, 30 gr cioccolato bianco grattugiato finissimo, buccia di 2 arance.)
Sciogliere il burro con il miele e la buccia d'arancia, fuori dal fuoco unire il cioccolato, mescolare bene e unire il liquore)

**Se non si è certi della forza della pasta di riporto usata perchè magari troppo giovane, fare un altro lievitino con 50 gr farina per pizza, 60 gr latte, 5 gr lievito di birra fresco,10 gr zucchero.

Procedimento secondo impasto:
Al primo impasto unire se si è fatto il lievitino, poi lo zucchero, crema e poca farina, lasciare assorbire e poi unire la farina rimasta alternata all'emulsione. Unire tutto molto lentamente.
Per questo impasto ci sono voluti 40 minuti.
Dopo di che lascio riposare 15 minuti e poi divido negli stampi

In  2 stampi da 500  gr ho messo 560 gr d'impasto per stampo, il rimanente ci ho fatto delle palline e cotte a parte.

Spennellare di latte e lasciare lievitare fino quasi al bordo.
Tenete presente che se unite il lievitino nel secondo impasto ci vorranno circa 4/5 ore di lievitazione se non lo mettete calcolate circa 6/7

Nel frattempo ho preparato la glassa con:
140 gr farina di mandorle
140 gr zucchero a velo
80 gr fecola di patate
albume q.b
Mescolare le polveri e unire poco albume alla volta fino ad ottenere una glassa molto densa.
Con questa dose ho coperto solo le 2 colombe e non l'impasto rimasto

Quando gli impasti sono pronti accendo il forno a 160 gradi, metto la glassa in una sac a poche usa e getta e copro le torte, cospargo di granella di zucchero e mandorle.

Infornare per circa 40 minuti, fare la prova stecchino.




Cupcake di Pasqua






Buongiorno!!
Oggi vi auguro un buon week end con questi dolcetti deliziosi, cioccolatosi e friabilissimi!!

ingredienti per circa 20 pezzi

300 gr farina con amido Molino Rossetto
1 bustina di lievito per dolci
250 gr zucchero
70 gr burro
100 gr ricotta
2 uova medie
140 gr di latte intero
120 gr cioccolato fondente

Per decorare
400 gr Panna montata
2 cucchiai di zucchero a velo
ovetti di m & m

Gli ingredienti per le tortine devono essere tutti a temperatura ambiente

Sciogliere a bagno maria burro e cioccolato. Mettere da parte e lasciare raffreddare almeno 30 minuti
Setacciare la farina

Accendere il forno a 180 gradi.

Montare le uova con lo zucchero, quando sono belle spumose unire il cioccolato sciolto, poi unire la ricotta.
Successivamente unire la farina alternata al latte e da ultimo il lievito setacciato.

Versare nei pirottini e infornare per circa 15/18 minuti.

Quando le tortine sono fredde passare alla decorazione.

Montare la panna fredda di frigo unendo gradatamente lo zucchero a velo, mettere qualche goccia di colorante giallo. Con la sac a poche decorare e completare con gli ovetti.

Nota:
decorare con panna e ovetti solo qualche ora prima altrimenti gli ovetti tendono a perdere un pò di colore.



Brioches semi dolce al latte evaporato






Del latte evaporato ve ne ho parlato nelle Brioche al caffè, e negli ingredienti particolari, e sul l'uso della pasta di riporto vi rimando qui

Detto questo ho sfornato delle piccole nuvolette di bontà, buone buone ^__^ e con la farcitura che preferite saranno la vostra pausa golosa!

Ingredienti per 18 pezzi da circa 65 grammi

Gli ingredienti devono essere tutti a temperatura ambiente

480 gr di manitoba Molino Rossetto
50 gr semola rimacinata di grano duro 
50 gr zucchero
1 tuorlo
2 gr lievito di birra fresco
40 gr strutto
220 gr pasta di riporto*
350 gr latte evaporato non zuccherato
10 gr sale

Per rifinire
latte evaporato
zucchero

Per farcire:
panna montata o nutella

* Per prima cosa ho tirato fuori dal frigo la pasta di riporto e lasciata a temperatura ambiente un'ora.
Poi ho proceduto a un rinfresco come si fa per la pasta madre in questo modo:
Pasta riporto 100 gr, 100 gr manitoba (la stessa che userò per l'impasto) 55 gr acqua, impasto e lascio lievitare fino al raddoppio, in 2 ore era raddoppiata.
Ho prelevato i 220 per la ricetta e il resto l'ho messo in un barattolo di vetro in frigo.

L'impasto lo faccio nella macchina del pane:
farine, lievito sbriciolato al centro, zucchero e poco latte evaporato, faccio sciogliere e avvio l'impasto, lentamente unisco la pasta di riporto a pezzettini alternata al latte e al tuorlo, dopo 10 minuti unisco sale e strutto faccio assorbire e unisco poco alla volta il latte necessario a rendere l'impasto omogeneo.
Per fare impasto ci sono voluti 30 minuti.
Poi copro con panno umido e lascio lievitare fino al raddoppio, per me 2 ore e mezza.

Riprendo l'impasto faccio delle pieghe a raggio e lascio riposare 15 minuti.

Poi divido in palline e le dispongo nella placca del forno, spennello con latte e  le lascio lievitare ancora 1 ora e mezza (i tempi sono sempre indicativi dovete regolarvi) Accendo il forno a 180 gradi, e quando raggiunge la temperatura prima d'infornare spennello con latte evaporato e  cospargo di zucchero.
La cottura è di circa 13/15 minuti.

Farcire a piacere.

Nota:
-si può fare con 5 gr  di lievito madre essiccato Ruggeri o Molino Rossetto con la  pasta di riporto

-si può fare con solo lievito di birra fresco e in questo caso usarne 10 gr in tutto senza l'uso della pasta di riporto.

- si può fare con solo lievito madre essiccato nella misura di 10 gr






Gelato al cocco e cioccolato al latte





Buongiorno e buon lunedi!!
Inizio la settimana con il gelato nr 92 ^___^  gusto cioccolato al latte e cocco :P.
A fare questo gusto mi ha spinto mia figlia che adora il cocco.... e ho fatto bene perchè è proprio buono!
Qui trovate la lunga lista di gusti, a voi la scelta ^_*

Ingredienti
150 gr di cioccolatini Lindor
(cioccolatini al cioccolato al latte con ripieno cremoso al cocco Lindt)
150 gr latte parzialmente scremato
100 gr zucchero
1 uovo
250 gr panna fresca

cocco grattugiato per completare

In un pentolino mettere i cioccolatini, il latte e metà  zucchero, fare sciogliere e portare a 80 gradi..
In un vaso di vetro mettere l'uovo e montarlo con il mixer ad immersione con il restante zucchero.
Sempre montando con il mixer, versare a filo il composto caldo sopra all'uovo e frullare bene,
Fare raffreddare velocemente e porre in frigo qualche ora il contenitore chiuso.

Poi riprendere e unire la panna senza montarla, dare solo una mixata veloce con il mixer ad immersione.
Versare in gelatiera per il tempo necessario.

Servire a piacere con cocco grattugiato


Muffin ricotta e gocce di cioccolato



Buona domenica!
Vi offro un dolcetto semplice e goloso, io oggi faccio festa e mi rilasso!! ^__^

Ingredienti:
250 gr ricotta
125 gr yogurt bianco dolce
300 gr farina con amido Molino Rossetto
200 gr zucchero
1 bustina di lievito per dolci
1 uovo intero
125 gr gocce di cioccolato

Tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente.

Accendere il forno a 180 gradi

Sbattere ricotta, yogurt, uovo e zucchero, poi unire la farina, le gocce di cioccolato e il lievito.
Se serve unire qualche cucchiaio di latte per rendere l'impasto cremoso.

Versare negli stampini e infornare per circa 20 minuti

Nota
la farina con amido può essere sostituita da 170 gr farina 00 + 30 gr amido di frumento

Finti crackers con farina integrale macinata a pietra






La ricetta dei crackers finti l'ho pubblicata un bel pò di tempo fa, ho voluto rifarli ma con la farina integrale di grano tenero macinata a pietra.
Gli ingredienti sono uguali a quelli dei taralli cambia solo il procedimento, sono finti perché anziché essere piatti e bucati sono gonfi e pieni di aria.
Snack spezza fame o un'alternativa al solito crackes con l'aggiunta di tutta la bontà della farina integrale macinata a pietra ^_*

250 gr farina integrale macinata a pietra Molino Rossetto
8 gr sale
108 gr di vino bianco secco
50 gr olio e.v.o.

Nella ciotola del Kenwood impastare il tutto farina, metà vino il sale, l'olio e il vino necessario a rendere il composto omogeneo  avvolgere nella pellicola e lasciare riposare 10 minuti.
Poi prendere l'impasto e passarlo alla macchinetta della pasta solo al numero 1.
Lasciare riposare per 30 minuti.
Iniziare  poi a stendere delle sfoglie sottilissime, io le passo alla macchinetta della pasta fino al numero 6 le piego a metà, tagliare con la rotella dei quadratini.
Lessarli per circa 1 minuto, scolarli bene in uno scolapasta e poi disporli sulla carta forno, lasciarli riposare 2 ore.
Un passaggio in più che li aiuta a rimanere a lungo croccanti è di passarli dallo scolapasta in un panno pulito magari leggermente infarinato e poi disporli sulla carta forno.

Accendere il forno a 220 gradi, sostituire la carta forno con carta forno pulita e  infornare per circa 15 minuti, devono asciugare bene.

Nota:
- è importante che la carta venga  sostituita perchè così vengono belli croccanti da entrambe le parti.

- se non li sbollentate non si gonfiano.

-  se la ricetta è ben eseguita e sono stati asciugati bene in forno rimangono croccanti per 8/10 giorni poi perdono di croccantezza.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni