Pane Biblico







Oggi vi racconto di questo pane, il pane di Ezechiele. Potevo io non farlo?? ^__^
Di seguito vi riporto quanto scritto nella Bibbia e la ricetta di come l'ho fatto... un'unica pagnotta realizzata con farine nutrienti e ricche di proteine. Un pane dal leggero gusto dolciastro, che si percepisce appena ma che invoglia al continuo assaggio. Si abbina a tutto, dal dolce al salato. Io l'ho portato a una cena e abbiamo iniziato con vari affettati tutti home made, e posso dirvi che è piaciuto davvero tanto.
Vi consiglio inoltre di non tralasciare il passaggio dell'ammollo della farina di ceci come spiegato nella ricetta di queste focaccine.

Dal libro della Bibbia, il Pane di Ezechiele

All'interno della Bibbia troviamo diversi libri, tra questi, il Libro di Ezechiele dove possiamo trovare anche una ricetta di un pane speciale che il Signore comanda di cucinare proprio al profeta Ezechiele.

Al profeta, che doveva affrontare un lungo periodo di digiuno a pane e acqua per causa dei peccati di Israele e di Giuda, Dio fornisce la ricetta di un pane nutrizionalmente completo che lo avrebbe sostenuto per un periodo di centonovanta giorni.
“Prendi intanto grano, orzo, fave, lenticchie, miglio e spelta, mettili in un recipiente e fattene del pane: ne mangerai durante tutti i giorni che tu rimarrai disteso sul fianco, cioè per centonovanta giorni”  (Ezechiele 4,9)
Una dieta a base di cereali e legumi offre tutto l’apporto proteico che si cerca in un’alimentazione carnea. Questa antica ricetta si avvicina a quello che i moderni dietologi chiamerebbero un alimento completo; infatti, una combinazione di farine di cereali e di legumi (in proporzione di due parti di cereali per una di legumi) garantisce la massima capacità di assimilare le proteine (circa il 50% in più di quelle che si potrebbero assimilare mangiando separatamente le stesse quantità di cibo).

Nella quantità descritta dal libro di Ezechiele (circa 200 grammi al giorno), questo pane è in grado di offrire il sostentamento necessario a un essere umano adulto per periodi molto lunghi.

Se consumato in combinazione con alimenti freschi (ad esempio, frutta e verdura di stagione) può essere la base di un’alimentazione sana e bilanciata. 


Farine Molino Rossetto

Nel post delle Focaccine con farina di ceci trovate le spiegazioni relative al perchè dell'ammollo della farina

Ingredienti totali

100 gr farina di ceci
60 gr farina d'orzo
70 gr farina di farro
300 gr manitoba
15 gr farina maltata o malto in polvere (facoltativo)
15 gr olio e.v.o
15 gr lievito madre essiccato (oppure 10 gr lievito di birra fresco)
12 zucchero
12 sale
300 gr acqua

La sera prima mettere in ammollo la farina di ceci con 150 gr di acqua a 50 gradi. Mescolare bene per evitare i grumi, poi coprire con pellicola  e lasciare a temperatura ambiente per 12 ore.

Al mattino procedere con l'impasto.
Io per comodità lo faccio nella macchina del pane

Inserire metà manitoba, lo zucchero e il lievito unire 100 gr di acqua e avviare, dopo pochi minuti continuare ad unire le restanti farine alternate al composto di farina di ceci.
Dopo 10 minuti unire sale e olio, unire la restante acqua, cioè 50 grammi piano e solo se serve. Questo dipenderà dall'assorbimento delle farine usate.
Formare un impasto omogeneo, io ho impastato per 35 minuti,  e porre lievitare fino al raddoppio, per me circa 2 ore.

Poi riprendere fare le pieghe a raggio, pirlare l'impasto formando una palla liscia e omogenea, incidere a croce, spennellare con poco olio e.v.o e porre a lievitare nuovamente, per me un'altra ora e mezza circa.

Infornare a 200 gradi per 10 minuti, poi abbassare a 180 gradi per altri 20/25 minuti.
Poi lo tolgo e lo passo su di una griglia, e lo ripongo in forno con lo sportello semi aperto a 50 gradi per altri 15/20 minuti




29 commenti:

  1. mi piace questo pane amica..ne immagino il sapore il profumo solo tu potevi avere questa bellissima idea! risultato? be la foto parla da se complimenti!!!!

    RispondiElimina
  2. bene, la bibbia ci insegna una cosa golosa ogni tanto :) pane profumatissimo e anche proteico direi :*
    bacio

    RispondiElimina
  3. come si dice ne sai una più del diavolo,in questo caso è azzeccatissimo, complimenti oggi si direbbe sei sempre un passo avanti,brava,baci

    RispondiElimina
  4. Un pane meraviglioso!!! Mi piace molto l'utilizzo di tante farine, è insolito ;-) Sei sempre più brava tesoro ♥

    RispondiElimina
  5. ma che bello, non sapevo! Mia cara tu ne sai troppe....
    sei un mito!
    E in merito alla lievitazione, beh, che dire?! Sei inarrivabile!
    bacione

    RispondiElimina
  6. Questo lo faccio di sicuro! Le farine che hai usato sono meravigliose, una piu' gustosa dell' altra...bravissima sempre stavolta mi hai stra stupita!!Tatiana Di Grazia

    RispondiElimina
  7. Me ha llamado la atención el nombre pero es que el pan aún más, qué pinta!!

    besazos

    RispondiElimina
  8. Questo lo faccio di sicuro! Le farine che hai usato sono meravigliose, una piu' gustosa dell' altra...bravissima sempre stavolta mi hai stra stupita!!Tatiana Di Grazia

    RispondiElimina
  9. Non avevo mai sentito parlare di questo pane. Sei troppo avanti Fede.
    Deve essere molto buono viste le varie farine usate per l'impasto.

    RispondiElimina
  10. ! Fabuloso!, te ha quedado de diez.

    Besos

    RispondiElimina
  11. Pane e tagliere ... una cena perfetta, con una birra ghiacciata per completare!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Un pane splendido!!! Grazie per le preziose informazioni!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. un pane biblico sostanziosissimo da provare.......! Brava!

    RispondiElimina
  14. Un pane particolare.. non ne avevo mai sentito parlare!! Che brava sei! baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  15. Eccolo finalmente!!!!! La mia curiosità era ai massimi livelli, brava Fede, continui a sorprendermi sempre tu!!! Buon pomeriggio ;)

    RispondiElimina
  16. tu sei fantastica,l'idea d realizzarlo è stata geniale e dalla foto questo pane è meraviglioso,cosi' come la foto...cosa darei per mangiarne una fetta :P

    RispondiElimina
  17. Ma tu sei troppo geniale!! E' bellissimo questo pane e il suo racconto,guarda qui in questi giorni fa un caldo infernale ma io annoto tutto e passata l'estate lo voglio provare. Grazie Fede mi piace troppo questo pane ,bacione :***

    RispondiElimina
  18. con quella cosa della Bibbia su FB mi avevi messo una curiosità....meraviglioso e particolare un pane da urlo!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  19. Sei mitica Fede,complimenti!!!!:-))
    Un bacione

    RispondiElimina
  20. Da te imparo sempre....grazie di cuore

    RispondiElimina
  21. Non conoscevo questo pane! grazie Federica!

    RispondiElimina
  22. Bravissima Fede! Questo pane è bellissimo, non solo per l'aspetto ma anche per la storia che racconta, per non parlare della tua ammirevole passione che ti ha portata a sperimentare e a regalarci questa favolosa ricetta.
    Buonissima giornata.

    RispondiElimina
  23. Grazie ^_^ a tutti fatemi sapere se lo provate!!

    RispondiElimina
  24. Io ho provato a farlo tanto tempo fa con il metodo di pane senza impasto. Un pane davvero bello e nutriente. Bravissima

    RispondiElimina
  25. No dai, anche il pane biblico adesso fai Fede ! Sei un mito, ma davero davero davero !!!!
    Bravissima cara, continua così che sei forteeeeeeeeee !
    Cucina anche per me e soprattutto, sforna una pagnottina anche per me, è tanto bella e mi piace da matti !
    Bacione :)

    RispondiElimina
  26. sei fantastica :D in effetti a leggere gli ingredienti si capisce molto, è un pane nutriente e secondo me anche molto buono! grande!

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni